Grazie alla sua temperatura mite aprile è il mese che ti permette di dedicarti al giardino al meglio delle tue possibilità; il mese in cui potrai assecondare le crescita delle tue piante che sono già ricettive e pronte a ricevere tutte le cure di cui hanno bisogno.

 

I lavori che potrai fare in giardino ad aprile sono tantissimi, in particolar modo, ricordati che proprio in primavera le tue piante necessitano di un’elevata concimazione per favorire la ripresa vegetativa.

Se non lo hai già fatto, inizia a concimare le tue piante in vaso periodicamente ogni 12-15 giorni con dei concimi a lenta cessione pensati per rinforzare l’apparato radicale senza eccessi. Un concime in fiale è adatto.

 

Come regolarsi con le innaffiature

Normalmente questo mese è famoso soprattutto per la sua piovosità, e proprio per questo motivo le piante da esterno si sviluppano molto bene anche senza un’annaffiatura costante, rimpiazzata appunto dall’acqua piovana.

Per questo motivo ti consigliamo di prestare maggior attenzione ai periodi di siccità, che rischiano di essere ben più pericolosi delle piogge primaverili.

le piante in pieno rigoglio vegetativo necessitano di tantissima acqua, e le giornate asciutte e soleggiate causano una maggior evaporazione dell’acqua nel terreno.

 

Quando trasferire le piante all’esterno?

Attenzione: perché anche se le temperature esterne sono aumentate c’è il comunque il rischio di ritrovarsi le ultime gelate notturne e di conseguenza le piantine rovinate.

Ti consigliamo di monitorare ancora le minime e le massime, in modo da prevenire eventuali sorprese meteorologiche.

Se le temperature minime superano già i 10° comincia a portare all’esterno le piante da appartamento o quelle che tenevi riparate per l’inverno. Se il clima è ancora rigido puoi portarti avanti cominciando a preparare la zona del giardino dedicata ad ospitare le piante da appartamento o quelli coltivati in semenzaio.

Allo stesso modo con l’aumento delle temperature puoi togliere le protezioni di tessuto o aprire la serra. Ricordati di farlo soprattutto nelle giornate di sole o nelle ore centrali della giornata, dove l’umidità potrebbe compromettere le radici e aumentare la marcescenza di queste.

 

La semina

Tra i lavori di aprile abbiamo il trapianto oppure la semina di nuove piantine.

Prima di porre a dimora le piante però lavora bene il terreno e arricchiscilo con del concime a lenta cessione.

Ad aprile hai davvero l’imbarazzo della scelta per decidere quali fiori piantare:

  • Bulbose a fioritura primaverile (giacinto, narciso, fritillaria, erythronium, ciclamini, oxalis), che puoi comprare già fiorite o appena prima della fioritura
  • Bulbose a fioritura estiva (anemone, coronaria, agapanto, crocosmia, canna, begonia, calla, ornito, gallo, gloriosa, sparaxis)

 

Spero che l’articolo sia utile, se hai domande non esitare a scrivere sulla pagina Facebook oppure su Whatsapp al numero +4179 240 1714.

Sarò felice di risponderti appena possibile.

Oppure chiamaci

Chiama +41792214289