In questo articolo ti parleremo della Dipladenia o, se preferisci, Mandevilla e di come coltivarla e curarla!

La Mandevilla è una pianta ornamentale rampicante sempreverde, facile sia da coltivare che da curare.

Nelle prossime righe ti spiegheremo più nel dettaglio come coltivarla, sia in giardino sia in vaso, quando innaffiarla e quando potarla!

 

CARATTERISTICHE

La Mandevilla presenta delle foglie ovali, lucide e di un bel verde scuro, a cui durante il periodo estivo si aggiungono degli incantevoli fiorellini che vanno dal bianco al rosso. 

Grazie alla sua caratteristica rampicante, è ideale per abbellire e ombreggiare balconi e terrazzi. 

 

COLTIVARE LA MANDEVILLA

Esistono diverse specie di mandevilla, alcune delle quali più indicate per essere coltivate in giardino, altre adattabili a chi vive in un appartamento.

Può essere coltivata direttamente nel terreno, in vaso oppure con un sostegno (vedi foto) per sfruttare la sua caratteristica rampicante. 

flower-876793_1280

QUANDO INNAFFIARE

Nel corso della primavera e dell’estate, la Mandevilla va annaffiata di frequente lasciando, però, asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. 

Nelle stagioni autunnale e invernale, invece, puoi ridurre la frequenza delle annaffiature.

 

QUANDO POTARE

La potatura è consigliabile effettuarla in autunno, cioè durante il periodo di riposo vegetativo della pianta. Tuttavia, se la forma della pianta a un certo punto non dovesse essere di tuo gradimento, la decisione di intervenire in modo leggero resta a tua totale discrezione.

 

Ora sai come coltivare e curare una mandevilla. Per qualsiasi difficoltà o chiarimento non esitare a contattarci!