Quando il verde ti migliora

È risaputo che gli spazi verdi aiutino il benessere mentale delle persone. Vi è mai capitato di vedere un’area verde con un bel prato, respirare aria pulita e sentirvi al settimo cielo? Quando il verde migliora?

Oggi purtroppo con l’aumento dell’inquinamento non è così ma tuttavia troviamo tante aree e grandi giardini verdi che ci aiutano a vivere meglio la città.

Non è un caso che proviate un sentimento positivo una volta che guardate un bel prato verde e respirate aria pulita. Questo accade perché gli spazi verdi hanno degli effetti positivi sulle emozioni.

Uno degli impatti postivi è l’aumento della calma e dell’autodisciplina facendo diminuire così lo stress e le agitazioni.

Un miglioramento cognitivo da tenere in considerazione ogni volta che si progetta e pianifica uno spazio urbano. Infatti, bisognerebbe progettare aree verdi non solo per la loro estetica ma soprattutto per il benessere mentale dei cittadini. Quindi queste aree urbane devono richiamare diversi elementi che portano diversi benefici alle persone.

Gli spazi urbani necessitano tempo e quindi è necessario che queste aree siano costruite in modo da fare fermare a lungo il passante così che lui possa contemplarne l’eleganza e possa beneficiare di tutti gli effetti positivi.

Infine, bisognerebbe capire come le persone interagiscono con l’ambiente circostante. Si fermano solo ad osservare? Stanno facendo jogging?

Voi che ne pensate? Abbiamo tempo di contemplare i maestosi parchi della città?

Fermiamoci un po’ più spesso a goderci i parchi, solo così il verde migliora.

 

Non c’è giardino senza un impianto di irrigazione!

Nel progettare il tuo giardino c’è un elemento che non devi assolutamente dimenticare o posticipare in un secondo momento. Stiamo parlando dell’impianto di irrigazione!

Perché l’impianto di irrigazione è così importante? Semplice. È lo strumento che ti permette di annaffiare in modo uniforme il tuo giardino.

Perché dovresti progettare giardino e impianto di irrigazione contemporaneamente? Installare il sistema di irrigazione in un secondo momento, significherebbe dover scavare per interrare i tubi e rifare quelle sezioni del giardino su cui si è intervenuti.

 

I FATTORI DA CONSIDERARE

Un sistema di irrigazione deve essere installato tenendo conto di vari fattori: il tipo e l’ampiezza del giardino, la latitudine, la presenza di piante e di arredamenti, e la fonte idrica che si utilizzerà per alimentare il sistema.

Inoltre, non tutti gli elementi di un giardino (prato, fiori, piante, siepi) vengono annaffiati allo stesso modo, anzi questi necessitano di impianti differenti (a scomparsa, a pioggia o a goccia).

 

SCEGLIERE UN SISTEMA DI IRRIGAZIONE

Vediamo ora nel dettaglio quali sono i vari passaggi di una progettazione di un sistema di irrigazione:

  1. occorre disegnare una planimetria del proprio giardino: il disegno aiuterà a capire i punti in cui posizionare l’impianto e/o i vari tipi di impianti;
  2. identificare le zone a pioggia e a goccia: il prato ha bisogno di un sistema a pioggia, ovvero di un’innaffiatura più corposa e capillare; mentre, fiori, aiuole, alberi, siepi, di un’innaffiatura più debole e, quindi, di un sistema a goccia;
  3. scegliere i tipi di irrigatori a seconda delle esigenze: se da interrare, statico o dinamico. Quello da interrare fuoriesce dal terreno solo nel momento dell’irrigazione per poi mimetizzarsi; quello statico, con testina fissa, è consigliabile per un terreno di piccole dimensioni; quello dinamico, invece con testina rotante, è adatto a terreni di medie e grandi dimensioni.
irrigation-2402568_1280

Una volta fatte le giuste valutazioni e prese le conseguenti decisioni, si può procedere all’installazione degli irrigatori nei punti designati.

Il passo successivo è il collaudo, per verificare che l’impianto funzioni correttamente e bagni i punti giusti del giardino. 

 

MANUTENZIONE

Un impianto di irrigazione necessita di una manutenzione regolare. Occorre controllare se gli ugelli sono puliti o otturati dalla terra. 

Per pulire gli irrigatori non si utilizza alcun tipo di prodotto, ma solamente acqua e al limite del sapone neutro.

Abbiamo voluto spiegarti vari aspetti di un impianto di irrigazione e l’importanza di includerlo nella progettazione globale di un giardino. 

Come hai potuto leggere, i fattori da tenere in considerazione sono numerosi e da non sottovalutare.

Se ti occorre un impianto di irrigazione per il tuo giardino o ne hai già uno che però non è efficiente, chiamaci e in collaborazione con i professionisti del settore, la ditta Aqva di Minusio, troveremo la soluzione che fa per te!

Perché progettare un giardino

Se desideri un giardino impeccabile, dove tutti gli elementi sono in armonia tra loro e niente è fuori posto, allora hai bisogno di un progetto!

Il perché di una progettazione te lo spieghiamo subito nelle prossime righe!

 

Partiamo da una premessa: il giardino non è solo un luogo dove accostare in maniera casuale piante diverse e qualche arredo.

Devi, invece, porti delle domande precise in fase di realizzazione, e un progetto risponde proprio a queste domande.

victoria-garden-2212249_1280

Le 6 domande a cui dovresti rispondere per progettare un giardino perfetto:

 

1. Come voglio utilizzare il mio giardino? A cosa mi serve?

Questa è la domanda di fondo. Devi capire se vuoi un giardino per fare dei banchetti con gli amici, se quello spazio sarà anche luogo di svago per i tuoi bambini, oppure se destinato solo al relax. 

La disposizione degli elementi terrà conto di questi ed altri bisogni specifici.

 

2. Quali piante voglio coltivare?

Le piante in giardino devono sempre sposarsi con l’ambiente in cui sono inserite e con la naturalezza del paesaggio. Inoltre, devi scegliere le piante non solo in base al tuo gusto personale, ma anche tenendo conto delle condizioni climatiche.

 

3. Quali sono i punti di forza del mio giardino?

Ogni angolo del tuo spazio verde ha le sue caratteristiche: progetta il giardino evidenziandone i punti di forza e nascondendone i difetti.

Questo significa tener conto di tre concetti importanti: proporzione, unità e linee geometriche.

Primo, tutto ciò che inseriamo deve essere proporzionato al giardino; secondo, gli elementi devono essere armoniosi tra di loro; e terzo, bisogna sviluppare lo spazio sia in verticale che in orizzontale.

 

4. Come scelgo gli arredi?

Per il tuo giardino devi scegliere arredi di qualità in grado di: resistere alle condizioni atmosferiche e unire comodità e design. 

garden-831995_1280

 

5. Come mantengo sempre luminoso e in salute il mio giardino?

In fase di progettazione occorre valutare anche l’impianto di irrigazione in grado di garantire al tuo giardino l’apporto d’acqua necessario.

 

6. Come mi proteggo dagli insetti?

Nella fase di progettazione del tuo giardino dovresti tener conto anche di un sistema che tenga fastiosi insetti, soprattutto le zanzare, lontani da te in maniera da goderti appieno i tuoi momenti di relax.

A tale scopo noi forniamo un sistema totalmente automatizzato e domotico: il sistema Sainz.

 

Ecco che realizzare un giardino è molto più complicato di quanto sembri. Ma qualunque siano le vostre esigenze, Matozzo Giardini è pronta ad esaudirle!

Chiamaci e progettiamo insieme il giardino dei tuoi sogni!