Curiosità sul castagno e sulle castagne in Ticino

Curiosità sul castagno e sulle castagne in Ticino
L’autunno è quella stagione dove ci si prepara per il freddo dell’inverno. Ci si comincia a scaldare mentre gli alberi perdono le loro foglie. Ma è proprio durante le stagioni fredde che viene voglia di gustare e assaporare delle belle e buone castagne.
In questo articolo ti racconto delle curiosità sul castagno e sulle castagne in Ticino.

Un tempo, le castagne erano considerate quasi come uno dei cibi fondamentali dell’alimentazione contadina ticinese. Infatti nel periodo del raccolto questa attività coinvolgeva tutta la comunità. Questo era un momento di estrema importanza per la comunità perché subito dopo il raccolto c’era chi le castagne le mangiava lesse o arrostite. C’era invece chi le conservava per farle essiccare nel metato per poi macinarle e ricavarne la farina.

Questo fa capire quanto importante era il frutto del castagno. Quindi perché non andare a conoscere più a fondo l’albero del castagno?

Questo maestoso albero ha origine asiatiche, infatti proviene dall’Asia Minore. In Ticino esistono circa 57 varietà dei castanea e un castagno di buona salute riesce a produrre fino a 200 chili di frutti. Si adatta facilmente a terreni e climi diversi ed è considerato un potente alleato dell’uomo.

È un albero che fa parte della famiglia delle Fugaceae ed è presente in quasi un quinto dei boschi svizzero italiani.

L’albero del castagno è in grado di vivere anche per oltre 1000 anni riuscendo a raggiungere un’altezza anche fino ai 20 metri.

Il suo busto è robusto, tozzo e forte. Un legno pregiato, resistente e non facile da lavorare. Proprio perché è così resistente che viene usato per lo più per realizzare infissi, arredi per giardino, doghe per le botti ecc…in quanto questo legno resiste all’umidità.

Questo erano alcune delle curiosità sul castagno e sulle castagne in Ticino.

Da adesso ogni volta che mangiate una castagna mangiatela alla ricerca delle tradizioni e pensate a quanto importante era questo frutto.

Buone castagne a tutti!